L'esperienza di Carpi fa capitolare i leoni

Cec Pallavolo Carpi Vs Volley Segrate 1978 3-1 (27-25, 25-17, 23-25, 25-21)

Prima trasferta della stagione e prima sconfitta per i ragazzi allenati da coach Eccheli che si arrendono davanti alla Pallavolo Carpi, squadra esperta di B1, decisamente molto agguerrita e determinata nel portarsi a casa i primi 3 punti della stagione. I Leoni faticano molto in difesa e a muro e non riescono mai a essere incisivi in attacco, fatta eccezione per alcuni sprazzi che vedono l’opposto Roberto Corti mettere a terra qualche pallone, seguito poi anche da Alessandro Preti (solo verso fine gara) e il totem Riccardo Spairani.

Alle ore 17.30 il fischio d’inizio e spetta a Corti il servizio che però finisce in rete e poi Fontana attacca in diagonale 2-0. Dall’Olio batte in rete e Quarta replica in attacco al centro (2-2). Carpi però si riprende subito e piazza l’allungo con un attacco da posto due (2-5) dopo il quale Eccheli è costretto a richiamare subito i suoi ragazzi. Si rientra ed è la volta di Preti in attacco (3-5). Si procede punto su punto con i gialloblù spesso in vantaggio sulla formazione di casa fino ai vantaggi (22-22 e 25-25), ma un mani out su Spairani e un attacco di Porcellini in diagonale permettono a Carpi di aggiudicarsi il primo set (27-25). 

Il secondo set vede nuovamente Carpi mettere a segno il primo punto grazie ad un palleggio troppo lungo di Preti dopo una difesa spettacolare di Alessandro Piccinelli, ma la battuta in rete di Carpi riporta la parità in campo (1-1). Un’invasione sottorete fischiata a Spairani e un attacco toccato dal muro permettono a Carpi di riportarsi in vantaggio (3-1). Gli attacchi di Segrate fanno fatica ad andare a segno, mentre i padroni di casa riescono ad arrivare su tutti i palloni. Un errore di Piccinelli in ricezione seguito da una doppia di Sbertoli (6-1), spingono coach Eccheli a chiamare il primo time out e a sostituire Piccinelli con Alberto Giacomelli. Si rientra in campo e Carpi batte out, mentre Sbertoli va a segno con un secondo tocco vincente. Interviene anche Corti con un attacco lungolinea vincente (6-4), ma la serie positiva dei gialloblù si ferma qua, lasciando a Carpi il primo time out tecnico (8-4). Ancora Corti riesce a mettere palla a terra, ma i padroni di casa hanno ormai preso il largo e si portano sul 12-6 con un attacco da posto due che il muro a tre non riesce ad ostacolare e la difesa in zona uno non riesce a tenere. Niente da fare per i Leoni nonostante qualche azione positiva, ma purtroppo isolata, di Preti, Corti e Russo, gli emiliani vanno a chiudere anche il secondo set, questa volta senza grossi problemi, aiutati anche dalle numerose battute sbagliate (25-17).

Il terzo set si apre invece con un ace di Roberto Ruggeri, ma arriva subito la parità con un’invasione fischiata al muro gialloblù. Si procede punto su punto fino al 3-3 messo a segno da Corti con una diagonale stretta, ma poi Carpi riesce a staccare fino al 7-4. Ancora Super Bobo Corti trascina tutti i Leoni mettendo a segno prima un mani out e poi un muro su Fontana che permette ai gialloblù di passare in vantaggio 7-8. Niente da fare perché sul 9-9 è di nuovo parità e si procede punto su punto con i gialloblù che faticano nella correlazione muro-difesa. Arriva poi un piccolo vantaggio segratese con il muro vincente di Preti (10-12). Si prosegue con azioni lunghe e intense, Carpi riesce ad arrivare sempre su tutti i palloni, ma alla fine la spuntano i gialloblù con il muro dell’11-13. Sul 13-13 è ancora parità e questa volta coach Eccheli richiama i suoi ragazzi: Si rientra in campo e arriva il vantaggio dei Leoni che riescono ad arrivare al secondo time out tecnico 14-16. I padroni di casa non mollano mai la presa riuscendo sempre a recuperare ristabilendo la parità. Verso la fine del set, però il Profeta Preti si sveglia mettendo giù una diagonale stretta e un muro vincente (21-23). Capitan Russo interviene con un mani out e il set è chiuso da Spairani va a segno nei 3 metri con un’alzata a una mano di Riccardo Sbertoli su ricezione di Preti (23-25). 

Nel quarto set i Leoni giocano punto su punto fino al primo time out tecnico (8-7) che vede Carpi passare in vantaggio grazie alla battuta sbagliata di Corti. Ancora difficoltà in difesa e al servizio per Segrate che lascia allungare gli emiliani di qualche punto (11-8 e 16-11). Continua a non funzionare la difesa e sono troppe le battute sprecate, oltre al fatto che i Leoni non riescono a mettere giù la palla in attacco. Riccardo Spairani interviene per trascinare i compagni e va a segno con due primi tempi degni di un totem del suo calibro (20-16). Preti raccoglie l’invito e finalmente mette a terra qualche attacco (20-23), ma non è sufficiente per frenare l’avanzata dei carpigiani che vanno a chiudere set e match,  complice anche la battuta out di Agostinello sul 24-21.

Nota di merito per i Supporters Segrate ’07 che non hanno mai smesso di cantare durante tutta la partita. Inoltre, prima del fischio d’inizio, il Presidente della Pallavolo Carpi Stefano Allorini ha consegnato una T-shirt ai nostri Supporter come gesto di ringraziamento per la colletta fatta e devoluta al Comune di Carpi dopo il violento terremoto del maggio 2012.

VOLLEY SEGRATE 1978

Massimo Eccheli ha mandato in campo Sbertoli (2) in palleggio, Corti (17) opposto, Russo K (7) e Spairani (8) centrali, Preti (21) e Ruggeri (3) schiacciatori di banda, e Piccinelli come libero. Sostituzioni: Giacomelli L, Maggi (0), Agostinello (0). Ne: Erati, Zago, Colella. 

1° all: Massimo Eccheli

2° all: Davide Colombelli

TM: Davide Sbertoli

CEC Pallavolo Carpi (MO)

Molinari ha mandato in campo Dall’Olio (1) in palleggio, Bigarelli (33) opposto, Insalata (9) e Quarta (11) centrali, Porcellini (18) e Fontana (4) schiacciatori di banda, e Trentin come libero. Sostituzioni: Zaghi K (0), Bellei (0). Ne: Bertazzoni, Borsetti, Casadio. 

Arbitri

1° Bucci

2° Marchi

HANNO DETTO 

Massimo Eccheli, 1° all Volley Segrate 1978: “Questo è stato  il vero battesimo per noi in serie B1. Questa è una squadra che ha un livello di gioco e un’esperienza notevole. Probabilmente quello che ci è mancato è stata la capacità di organizzarci meglio in muro e difesa, che è poi il fondamentale in cui siamo stati molto carenti oggi. Siamo stati più forti a muro (noi 14 muri vincenti, mentre loro 3), loro hanno attaccato più di noi, ma hanno anche sbagliato di più e in ricezione hanno fatto qualcosa di più loro. Sicuramente abbiamo delle carenze soprattutto dovute all’esperienza e dovremo lavorare molto su questo perché purtroppo nessuno può regalarci nulla. Credo che oggi si stato chiaro che per noi sarà campionato duro e dovremo entrare in questa ottica qua. I supporters sono stati i migliori in campo oggi, ci hanno fatto sentire a casa anche oggi. Uno dei motivi di orgoglio di allenare questa squadra è avere questo gruppo di ragazzi che ci segue sempre e ovunque”.

Roberto Corti, Opposto Volley Segrate 1978: ”Oggi abbiamo sbagliato tanto a muro e non siamo mai riusciti a essere incisivi, a parte sulle palle veloci. Loro hanno giocato bene, mentre noi abbiamo sempre iniziato il set quasi con timore, per poi proseguire con troppi alti e bassi. I Supporters sono sempre una mano in più durante la partita, anche se purtroppo questa volta non abbiamo portato a casa la partita”.

La Classifica

Pallavolo Motta 6, Sant’Anna Tomcar 6, Silvolley Trebaselg. 6, Centrale del latte MCDonalds BS 3, Caloni Agnelli Bergamo 3, CRF Surrauto Fossano 3, Volley Segrate 1978 3, Bruno Rent Mondovì 3, Tuninetti Parrella 3, Itas Trentino 3, CEC Pallavolo Carpi 3, Hasta Volley Asta 0, T.M.B. Monselice 0, Stadium Mirandola 0.

Ricordiamo che il prossimo appuntamento per la Serie B1 è per domenica 3 Novembre alle ore 18.00 contro Sant’Anna Tomcar (TO) al Palazzetto dello Sport, via XV aprile a Segrate. (INGRESSO GRATUITO)


Last update: 2013-10-28 13:00